I Protagonisti dell’Orto

Ortociclo intende creare e mantenere un rapporto estremamente trasparente tra chi decide di godere dei prodotti offerti e chi, questi prodotti li fa nascere, li coltiva e li cura seguendo i tempi e le regole dettate dalla natura. Per questo motivo, Ortociclo presenta di seguito tutte quelle realtà con le quali è nato un bel rapporto di reciproco supporto.

Cooperativa agricola Via del Campo

Via Del Campo, Cooperativa Agricola nasce nel Gennaio 2015.

Passati quasi 4 anni, la Coop ha fatto, nel suo piccolo, passi da gigante ed ora è finalmente pronta per mettere a frutto il know-how costruito sul campo, quello vero fatto di terra viva e quello della filiera.

Crediamo in un’agricoltura capace di dare valore al lavoro e alla comunità, di prendersi cura della salute delle persone e del ambiente. La rivoluzione delle reti ci ha insegnato che è vantaggioso unire gli sforzi, specializzandosi non solo per produzioni, ma anche per funzioni aziendali. L’obiettivo trasversale dell’aggregazione di imprese guidata dalla Coop. Via del Campo è dotare le medio-piccole agricole del territorio di un nodo di rete al loro servizio.

La Coop sta lavorando per attuare, in maniera strutturata e duratura, un SPG (Sistema Partecipato di Garanzia) per offrire quel qualcosa in più che fa davvero la differenza in un mercato che troppo spesso si autoreferenzia come “sano e buono” ma che troppo spesso rispecchia superficialità e lati pochi limpidi. Coinvolgere tutti i componenti della filiera in un processo di certificazione partecipato, significa rendere viva questa filiera.

Le aziende agricole locali dell’attuale rete sono 14 dislocate tra le province di Brescia, Mantova e Verona. Oltre a queste ultime ce ne sono una trentina sparse sul resto del territorio nazionale che convogliano il loro prodotto alla Coop Rete Bio di Parma, con la quale c’è un forte rapporto di collaborazione. Soprattutto per quanto riguarda i prodotti non reperibili localmente per oggettive difficoltà territoriali (in particolar modo nel periodo invernale).

La vera partecipazione della Coop si svela nel numero 51. Infatti sono esattamente 51 i soci finanziatori che hanno creduto nel progetto e che hanno messo a disposizione somme di capitale per sostenerci in prima persona.

Gli 8 lavoratori della Coop stanno mettendo del loro meglio per far funzionare un meccanismo sicuramente non facile in ambito agricolo ma che è necessario per svoltare e rendere davvero sostenibile il lavoro di tutte le compagini della filiera. Il lavoro di cooperazione ci permette, se fatto nel migliore dei modi, di aumentare esponenzialmente la qualità del lavoro stesso ma soprattutto delle nostre vite.

Crediamo fortemente in questo e l’auspicio è che il numero dei nostri sostenitori aumenti sempre di più, in modo tale da permetterci di creare modelli virtuosi sul territorio, esportabili e replicabili in altre zone da altri attori altrettanto vogliosi di fare del buono!